Selezione pubblica di n. 3 rilevatori per il censimento permanente della popolazione 2019

Selezione pubblica di n. 3 rilevatori per il censimento permanente della popolazione 2019

IL RESPONSABILE DELL’UFFICIO
COMUNALE DI CENSIMENTO
RENDE NOTO

è indetta una selezione pubblica, per soli titoli, per l’individuazione di n. 3 rilevatori esterni per il

CENSIMENTO PERMANENTE DELLA POPOLAZIONE 2019.

SPECIFICHE TECNICHE
Il Censimento Permanente della Popolazione 2019, in conformità con la normativa europea e nazionale, prevede l’esecuzione di due indagini campionarie che si svolgeranno nel 4° trimestre 2019

rilevazione areale (denominata A);

rilevazione da lista (denominata L).

Rilevazione A prevede l’utilizzo della sola tecnica Computer Assisted Personal Interviewing (CAPI), pertanto le famiglie saranno intervistate da un rilevatore munito di tablet.
Per ogni rilevatore sono previste tre diverse attività:

ricognizione preliminare dell’area di rilevazione

rilevazione porta a porta

verifica delle incongruenze tra individui rilevati e lista anagrafica

Rilevazione L
L’acquisizione dei dati si basa sull’utilizzo di una pluralità di canali per la compilazione del questionario elettronico (restituzione multicanale).
La strategia di rilevazione prevede due fasi:
Fase 1
Le unità di rilevazione possono compilare il questionario utilizzando esclusivamente le seguenti modalità di restituzione:

questionario via web, accessibile tramite portale Istat, che potrà essere compilato dalle famiglie autonomamente oppure presso i Centri Comunali di Rilevazione appositamente istituiti dai Comuni, dove sarà possibile fruire dell’assistenza di operatori comunali (operatori di back office);

intervista telefonica chiamando il Numero Verde appositamente attivato dall’Istat.
Fase 2
Per le unità di rilevazione che nella prima fase non hanno compilato il questionario con le modalità di restituzione già previste nella Fase 1, si aggiungono due nuove modalità:

intervista telefonica effettuata dagli operatori di back office;

intervista faccia a faccia con tecnica CAPI (Computer Assisted Personal Interviewing) effettuata da un rilevatore munito di tablet.


COMPITI DEI RILEVATORI
Ai rilevatori saranno assegnati dal Responsabile dell’UCC i sopraccitati compiti di rilevazione nel territorio del Comune di Somma Lombardo.
Le mansioni verranno distribuite e suddivise tra i rilevatori nel rispetto delle esigenze organizzative e delle necessità dell’UCC.
Come indicato nella circolare ISTAT n. 2/2019, i compiti complessivamente attribuibili ai rilevatori sono i seguenti:

partecipare agli incontri formativi e completare tutti i moduli formativi predisposti da Istat e accessibili tramite apposita piattaforma;

gestire quotidianamente, mediante uso del Sistema di Gestione delle Indagini predisposto dall’Istat (SGI), il diario relativo al campione di indirizzi per la rilevazione areale e di unità di rilevazione per la rilevazione da lista loro assegnati;

effettuare le operazioni di rilevazione dell’indagine areale relativamente alle sezioni di Censimento/indirizzi assegnati;

effettuare le interviste alle unità della rilevazione da Lista non rispondenti tramite altro canale, tenendo conto degli orari di presenza dei componenti nell’alloggio e fornendo loro informazioni su finalità e natura obbligatoria della rilevazione;

segnalare al Responsabile dell’UCC eventuali violazioni dell’obbligo di risposta ai fini dell’avvio della procedura sanzionatoria di cui all’art. 11 del D.Lgs. 6 settembre 1989, n. 322 e successive modificazioni;

svolgere ogni altro compito loro affidato dal Responsabile dell’UCC, inerente le rilevazioni. I compiti di cui sopra potranno essere modificati e integrati da eventuali disposizioni ISTAT e/o da esigenze organizzative dell’UCC.

AVVERTENZE PARTICOLARI

Sulla base delle indicazioni dell’ISTAT, il numero complessivo dei rilevatori per entrambe le indagini è stimato in 3 unità, dato comunque suscettibile di ulteriori variazioni. Considerati i termini temporali del Censimento, che prima prevede la realizzazione della Rilevazione A e successivamente la realizzazione della Rilevazione L, saranno utilizzati gli stessi rilevatori per entrambe le indagini.

L’assunzione dell’incarico di rilevatore è subordinata alla partecipazione dell’attività di formazione.

La mancata partecipazione in forma completa all’attività di formazione, costituirà rinuncia all’eventuale conferimento dell’incarico. Nell’espletamento dell’incarico ricevuto sarà fatto divieto ai rilevatori di svolgere, nei confronti delle unità da censire, attività diverse da quelle proprie dei Censimenti e di raccogliere informazioni non contenute nei questionari di rilevazione. I rilevatori saranno vincolati al segreto statistico ai sensi dell’art. 8 del D. Lgs. 6 settembre 1989, n. 322, e saranno soggetti, in quanto incaricati di un pubblico servizio, al divieto di cui all’art. 326 del Codice Penale: “Rivelazione ed utilizzazione di segreti di ufficio”. Costituiranno cause di revoca all’incarico di rilevatore:

• l’esecuzione delle mansioni affidate a soggetti diversi dall’incaricato;

• l’aver compiuto, durante l’espletamento dell’incarico, gravi inadempienze o inosservanze che abbiano pregiudicato il buon andamento delle operazioni censuarie;

• l’esecuzione, nei confronti delle unità da censire, di attività diverse da quelle proprie del censimento;

• l’aver raccolto informazioni estranee ai questionari da compilare.

Gli incaricati dovranno garantire un impegno costante ed inoltre offrire massima affidabilità in ordine alla loro preparazione professionale e alla loro capacità di instaurare con i soggetti da intervistare rapporti di fiducia e collaborazione.

Gli incaricati sono tenuti a rendere nota la propria identità esibendo il tesserino di riconoscimento fornito dall’UCC, nonché la propria funzione e le finalità della raccolta dati. I rilevatori dovranno effettuare con mezzo proprio gli spostamenti necessari sul territorio comunale.

REQUISITI PER L’AMMISSIONE
Per la partecipazione alla selezione, sono richiesti i seguenti requisiti minimi:
età non inferiore ad anni 18;
– possesso della cittadinanza italiana o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea o cittadino extracomunitario regolarmente soggiornante e residente in Italia con buona conoscenza della lingua italiana parlata e scritta;
– godimento dei diritti civili e politici (anche negli Stati di appartenenza o di provenienza);
– ottima conoscenza della lingua italiana scritta e parlata;
– possesso del diploma di scuola superiore di 2° grado. In caso di titolo di studio equiparato ai sensi di legge, sarà onere del candidato a pena di esclusione indicare con precisione gli estremi del provvedimento di riconoscimento dell’equipollenza;
– autonomia e disponibilità agli spostamenti per raggiungere i domicili delle famiglie da intervistare con la consapevolezza che le spese correlate sono a proprio esclusivo e diretto carico;
– assenza di condanne penali, anche non definitive e procedimenti penali in corso;
– non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, non essere stato licenziato per giusta causa o per giustificato motivo oggettivo e non essere stato dichiarato decaduto da un impiego pubblico;
– conoscenza degli strumenti informatici piu’ diffusi (Pc, Tablet) e di adeguate conoscenze informatiche (Internet, posta elettronica);
– esperienza in materia di rilevazioni statistiche e in particolare di effettuazione di interviste

VALUTAZIONE DEI TITOLI
Per la redazione di apposita graduatoria, costituiranno titoli preferenziali il possesso del diploma di laurea o del diploma universitario, la documentata esperienza in materia di rilevazioni statistiche o di precedenti esperienze lavorative presso uffici demografici o centri di elaborazione dati di enti pubblici o privati, nonché la residenza in questo Comune.
La graduatoria sarà redatta in base alla valutazione dei seguenti elementi:

TITOLI DI STUDIO
(in presenza di piu’ titoli, verrà valutato solo quello piu’ elevato)
PUNTEGGIO
Laurea magistrale o specialistica o diploma di laurea (vecchio ordinamento)
in discipline statistiche, economiche
30
Laurea triennale o diploma universitario in discipline statistiche, economiche

20
Laurea magistrale/specialistica o diploma di laurea (vecchio ordinamento) in materie
non statistiche
15
Laurea triennale in materie non statistiche
10
ALTRI TITOLI
Rilevatore o coordinatore in precedenti Censimenti della popolazione/agricoltura
10
Rilevatore indagini Istat ordinarie, per ogni indagine, fino al massimo di 2 indagini
5
Possesso di certificazione ECDL e/o documentata conoscenza strumenti informatici
piu’ diffusi
5
Precedenti esperienze lavorative come collaboratore amministrativo, istruttore
amministrativo maturate presso uffici anagrafici, demografici, elettorali dei Comuni
10
Precedenti esperienze lavoratori con mansioni appropriate, presso centri di
elaborazione dati di enti pubblici e privati
5
Residenza nel Comune di Somma Lombardo10

A parità di punteggio, è preferito il candidato più giovane d’età, secondo quanto previsto dalla Legge n. 191/98.

COMPENSI PER I RILEVATORI
Relativamente alla Rilevazione A, agli incaricati sarà corrisposto un compenso, al lordo delle ritenute fiscali e contributive, per un importo indicativo massimo di € 1,00.= per indirizzo verificato/inserito, di € 15,00.= per questionario compilato relativo a famiglia con intestatario italiano, di € 18,50.= per questionario compilato relativo a famiglia con intestatario straniero, di € 1,00.= per abitazione non occupata e di € 1,00.= per individuo verificato.
Relativamente alla Rilevazione L, agli incaricati sarà corrisposto un compenso, al lordo delle ritenute fiscali e contributive, per un importo indicativo massimo di € 19,00.= per questionario compilato tramite intervista CAPI con famiglia con intestatario italiano e di € 22,50.= per questionario compilato tramite intervista CAPI con famiglia con intestatario straniero. Si sottolinea che l’entità del compenso è stimata ed è comunque dipendente dal contributo che ISTAT erogherà ai Comuni sulla base dei risultati delle rilevazioni, che sono legati ai comportamenti delle famiglie nella scelta delle modalità di restituzione del questionario. La mancata esecuzione dell’incarico assegnato non dà diritto ad alcun compenso, come pure l’interruzione dello stesso, se non per gravi e comprovati motivi, nel qual caso saranno remunerati solo i questionari regolarmente e correttamente lavorati.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
La domanda di ammissione deve essere sottoscritta dall’interessato, pena l’esclusione dalla selezione e deve essere accompagnata dalla copia fotostatica completa non autenticata di un documento di riconoscimento in corso di validità del candidato (fotocopia dell’interno e dell’esterno del documento).
Le domande di ammissione sono redatte in carta semplice esclusivamente su apposito modulo predisposto per la domanda allegato al presente avviso.
La domanda dovrà pervenire, pena l’esclusione, al Comune di Somma Lombardo entro e non oltre le ore 12.00 del 24 giugno 2019, attraverso una delle seguenti modalità:
• recapito a mano presso l’Ufficio Protocollo dell’Ente, nei seguenti orari: da lunedì a venerdì 9.00 – 13.45, lunedì e mercoledì 15.00 – 18.00, sabato 9.30 – 12.00;
• a mezzo raccomandata A/R indirizzata a Comune di Somma Lombardo, Piazza Vittorio Veneto n. 2
• via Posta Elettronica Certificata al seguente indirizzo: comunedisommalombardo@legalmail.it.
E’ escluso ogni altro mezzo o modalità di consegna o trasmissione.
Nel caso di presentazione della domanda a mezzo raccomandata A/R la medesima dovrà pervenire entro il termine sopraindicato. Le domande spedite a mezzo raccomandata A.R. devono, comunque, pervenire entro e non oltre tale data.Il termine è perentorio e non sono ammesse eccezioni. Non farà fede il timbro dell’ufficio postale accettante nel caso di spedizione tramite servizio postale.
Le domande pervenute oltre a tale termine non saranno prese in considerazione.
Questo Ente si riserva la facoltà di procedere a idonei controlli, anche a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni rese. Qualora dal controllo emerga la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni rese, il candidato, oltre a rispondere ai sensi dell’art. 76 del D.P.R. 445/2000, e successive modifiche ed integrazioni, decadrà dagli eventuali benefici conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera. Nella domanda dovrà altresì essere indicato l’esatto recapito al quale il candidato desidera che siano effettuate le comunicazioni relative alla selezione, oltre ad un indirizzo di posta elettronica. Il Comune non assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici, o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
La domanda dovrà inoltre contenere il consenso al trattamento dei dati personali.
Ai sensi del D.P.R. 28.12.2000, n. 445, le dichiarazioni rese e sottoscritte hanno valore di autocertificazione. Alla domanda di partecipazione dovranno essere obbligatoriamente allegati, a pena di esclusione, i seguenti documenti: fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità.
La domanda sottoscritta dal candidato non necessita di autenticazione, in quanto autocertificata dalla fotocopia del documento di identità allegata.
Non si terrà conto delle domande che non contengano tutte le dichiarazioni richieste circa il possesso dei requisiti per l’ammissione alla selezione, così come riportate nel fac-simile allegato al presente avviso, né delle domande non firmate dai candidati.

CONFERIMENTO INCARICO
I candidati selezionati saranno ammessi ad apposita riunione di istruzione con frequenza obbligatoria che verterà sulle modalità tecniche della rilevazione censuaria e sui compiti assegnati ai rilevatori. Le date di tali riunioni saranno comunicate preventivamente.
Il Comune utilizzerà la graduatoria per conferire l’incarico di rilevatore sulla base dell’ordine di graduatoria e della specifica disponibilità ed effettivo possesso dei requisiti dichiarati, con chiamata nominativa ad assumere l’incarico nei tempi e modi stabiliti con Circolare Istat.
In caso di rifiuto, irreperibilità o mancata risposta, il rilevatore sarà cancellato dalla graduatoria.
L’incarico si configurerà come rapporto di collaborazione autonoma di tipo occasionale ai sensi degli artt. 2222 e ss. del codice civile, non determinando instaurazione di rapporto di lavoro dipendente con l’Ente conferente. Nel caso in cui dovessero insorgere nel corso della fase censuaria situazioni che denotino che il rilevatore non svolge correttamente il proprio lavoro e/o adotta comportamenti in grado di arrecare pregiudizio al buon andamento dell’indagine o all’Ente, lo stesso sarà prontamente sollevato dall’incarico a insindacabile giudizio del Comune.

TUTELA DELLA RISERVATEZZA E SEGRETO STATISTICO
Il rilevatore, nell’espletamento dell’incarico, è soggetto alla normativa in materia di protezione dei dati personali secondo quanto disposto dal D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196, dal Regolamento UE n. 679/2016 e dal codice di deontologia e di buona condotta per il trattamento dei dati personali a scopi statistici e di ricerca scientifica effettuati nell’ambito del Sistema Statistico Nazionale (Sistan). Il rilevatore è vincolato al segreto d’ufficio e al segreto statistico ex art. 8 del Decreto Legislativo n. 322/1989 ed è soggetto al divieto di cui all’art. 326 del codice penale in quanto incaricato di pubblico servizio.

TRATTAMENTO DATI PERSONALI – INFORMAZIONE DI CUI AL D.LGS.N. 196/2003 E AL REGOLAMENTO UE N. 679/2016
Ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003 e del Regolamento UE n. 679/2016, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso questo Ente per le finalità di formazione e gestione della graduatoria e saranno trattati, anche successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di prestazione occasionale di lavoro, in relazione alle esigenze afferenti alla gestione del rapporto medesimo.


INFORMAZIONI FINALI
Il presente avviso costituisce lex specialis, pertanto, la presentazione dell’istanza di partecipazione alla selezione comporta l’accettazione implicita senza riserva alcuna delle relative disposizioni. Il Comune di Somma Lombardo garantisce parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso e trattamento sui luoghi di lavoro e si riserva la facoltà, per legittimi motivi e con provvedimento motivato di prorogare, sospendere, modificare o revocare in tutto o in parte il presente avviso a proprio insindacabile giudizio senza che i candidati possano vantare o rivendicare diritti di sorta.
Per quanto non previsto dall’avviso si richiamano le disposizioni legislative, regolamentari e contrattuali in materia.
Ufficio presso il quale è possibile richiedere informazioni in ordine al presente avviso: Ufficio Servizi Demografici presso il Comune di Somma Lombardo Tel. 0331/989092 e-mail: demografici@comune.sommalombardo.va.it.
Somma Lombardo, 04/06/2019


IL RESPONSABILE DELL’UFFICIO COMUNALE DI CENSIMENTO
(Mercandelli dr.ssa Lorena)

Allegati