Cyberbullismo, il Cfp Ticino Malpensa tra i vincitori del progetto “Rispetto in rete”

Cyberbullismo, il Cfp Ticino Malpensa tra i vincitori del progetto “Rispetto in rete”

Unico a livello regionale e tra i vincitori dell’edizione 2019 del concorso “Rispetto in rete”, hackathon di progetti creativi contro il cyberbullismo. Il Centro di formazione professionale Ticino Malpensa di Somma Lombardo si è posizionato tra i primi istituti superiori della Lombardia tra quelli che si sono sfidati nell’iniziativa promossa dall’Istituto Ponti di Gallarate in collaborazione con Regione Lombardia e Ufficio scolastico regionale. Trecento in tutto gli studenti coinvolti.

Il Cfp di via Visconti ha partecipato con tre squadre alla realizzazione di progetti multimediali di sensibilizzazione e contrasto ai comportamenti aggressivi e reiterati su internet contro vittime incapaci di difendersi. Delle sette categorie della gara – mondo social, videogiochi, web reputation, hate speech e rispetto in rete, fake news e cittadinanza digitale, online challenge e sexting – il team formato da Luca, Alessia e Beatrice del Cfp Ticino Malpensa ha vinto con il progetto “Love af-fire” per la categoria sexting, la pratica che indica l’invio di foto e video a sfondo sessuale tramite internet o telefono cellulare. Sempre il Cfp si è classificato al secondo posto con il progetto “#Naturself” per la categoria online challenge, le sfide spesso oscure e pericolose che circolano sul web.

“Questo risultato ci dà un motivo in più per essere orgogliosi del nostro Cfp”, commenta il sindaco Stefano Bellaria complimentandosi a nome di tutta l’amministrazione comunale. Soddisfatta la direttrice del Cfp Paola Cerutti: “I nostri studenti, tutti appartenenti alle classi seconde, sono stati davvero bravi – dichiara – perché hanno sfidato dei ragazzi più grandi, di quarta o quinta superiore e che svolgono all’interno dei loro percorsi didattici proprio le attività di creazione di prodotti multimediali, oggetto della sfida. I ragazzi del Cfp hanno dimostrato di possedere competenze extra curriculari eccellenti dal momento che stanno seguendo dei percorsi di formazione come operatori alle vendite o autoriparatori”. “Siamo quindi fieri – aggiunge Cerutti – che questa competizione abbia premiato la particolarità del nostro Centro di formazione di andare oltre la didattica tradizionale e di permettere ai nostri studenti di sviluppare competenze trasversali grazie agli ottimi docenti/formatori che con passione e motivazione quotidianamente formano i nostri ragazzi a 360 gradi”.