Il Comune pensa ai giovani e ristruttura lo skate park: via ai lavori

Il Comune pensa ai giovani e ristruttura lo skate park: via ai lavori

Somma riavrà presto il suo skate park. Sono partiti i lavori di manutenzione straordinaria dell’impianto di via Novara che nel giro di qualche mese restituiranno a skater professionisti e meno esperti un impianto nuovo di zecca, completamente liscio e capace di resistere al gelo e all’usura. L’area interessata è quella adiacente al campo sportivo Mossolani: l’importo dei lavori appaltati è di 52mila euro, mentre sono stati stanziati altri 35mila euro per l’adeguamento dello spazio che occupa circa 500 metri quadrati.

“Abbiamo ascoltato le richieste di giovani e sportivi che praticano attività di skating – dichiara l’assessore ai Lavori pubblici e Sport Edoardo Piantanida – e abbiamo condiviso con loro i contenuti del nuovo impianto per venire incontro alle esigenze di tutti. L’impianto è stato concepito e progettato non soltanto per persone esperte, ma per coloro che si avvicinano a questa pratica sportiva per la prima volta”.

Avvicinare un’utenza non specialistica è uno degli obiettivi dell’intervento insieme alla messa in sicurezza di tutto lo skate park. In precedenza proprio l’ammaloramento delle rampe esistenti aveva costretto SPeS, la municipalizzata che gestisce tra le altre cose gli impianti sportivi comunali, alla rimozione delle stesse e all’acquisto di nuovi blocchi di partenza ed evoluzione (un Bank con muretto centrale, un Quarter a due estensioni laterali; un frame con ledge canadese e rail centrale da collegare al funbox esistente e un Manual pad con china Bank).

“L’intervento prevede l’installazione di quattro nuovi blocchi di partenza ed evoluzione in legno/metallo e materiali plastici – spiega l’amministratore delegato di SPeS, Massimiliano Albini – che permettono di contenere i costi senza rinunciare alla qualità finale del prodotto. Alla base sarà realizzata una platea in calcestruzzo armato completamente liscia, mentre verranno rimossi i cordoli in cemento esistenti”.

Allegati