Selezione pubblica rilevatori Istat per “Indagine multiscopo sulle famiglie” 2020

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA, PER SOLI TITOLI, PER INDIVIDUAZIONE DI RILEVATORI PER L’INDAGINE ISTAT “INDAGINE MULTISCOPO SULLE FAMIGLIE “ASPETTI DELLA VITA QUOTIDIANA – ANNO 2020” .

Il Responsabile del Settore Servizi Generali

PREMESSO che con circolare n. 0485672/20 del 18.02.2020 e n. 1192809/20 del 18/05/2020, l’Istituto Nazionale di Statistica – Direzione Centrale per la raccolta dati ha disciplinato le modalità di esperimento dell’indagine Multiscopo sulle famiglie “Aspetti della Vita Quotidiana”;

CONSIDERATO che per le indagini sulle famiglie campione si rende necessario procedere all’individuazione di n. 1-2 rilevatori secondo le linee guida stabilite dall’ISTAT con le suddette Circolari;

RENDE NOTO

che in esecuzione della propria determinazione n. 515/2020 è indetta una selezione pubblica, per soli titoli, per l’individuazione dei rilevatori cui sarà affidato il compito di effettuare le operazioni di rilevazione censuaria contemplate nelle predette Circolari Istat.

COMPITI E CARATTERISTICHE DELL’INCARICO DI RILEVATORE
L’attività di rilevatore statistico deve svolgersi nell’ambito della specifica disciplina di cui alla Circolare Istat n. 0485672/20 del 18.02.2020 e n. 1192809/20 del 18/05/2020 e secondo le istruzioni impartite dagli uffici demografici. La disponibilità richiesta è indicativamente la seguente:

  • per la formazione: n. 1 giornata secondo calendario che sarà comunicato da ISTAT;
  • per le fasi di rilevazione: dal 10.06.2020 al 15.09.2020, salvo proroghe e/o eventuali diverse disposizioni impartite dall’ISTAT o necessità interne.

L’incarico avrà decorrenza e termine in funzione delle esigenze organizzative e secondo la tempistica eventualmente prevista dall’ISTAT. Anche le attività di cui sopra potranno essere modificate ed integrate da eventuali disposizioni Istat e/o per esigenze organizzative e di coordinamento.

Il rilevatore effettuerà la rilevazione sotto il coordinamento del responsabile comunale dell’indagine. Sarà fatto divieto allo stesso rilevatore di svolgere, nei confronti delle unità da censire, attività diverse da quelle proprie dell’indagine e comunque di raccogliere informazioni eccedenti o estranee all’oggetto dell’indagine.

Il rilevatore, le cui inadempienze pregiudichino il buon andamento delle operazioni statistiche, potrà essere sollevato dall’incarico in ogni momento.

L’attività è caratterizzata da adeguata flessibilità ed è concentrata nel periodo di rilevazione censuaria. E’ fatto obbligo al rilevatore di partecipare alle attività e riunioni formative e agli incontri di carattere organizzativo promossi.

Al rilevatore sarà corrisposto un compenso lordo in misura proporzionale al numero dei questionari trattati, differenziato per tipologia di questionario e per modalità di raccolta, secondo i parametri previsti dall’Istat e riportati nelle richiamate Circolari ISTAT e precisamente un compenso massimo lordo omnicomprensivo degli oneri riflessi e di qualsiasi eventuale spesa sostenuta dal rilevatore, pari ad Euro 40,00 per ogni famiglia assegnata, intervistata e monitorata, composto dalle voci dettagliatamente elencate e disciplinate dall’art. 5 della circolare 1192809/20 del 18/05/2020.

L’Istat si riserva di eseguire controlli di qualità sui dati rilevati anche ricontattando le famiglie campione, allo scopo di valutare il grado di affidabilità del lavoro svolto. Nel caso in cui dai controlli dovesse risultare che le interviste non sono state effettuate o che il materiale trasmesso è inutilizzabile per irregolarità nella compilazione dei modelli, non verrà corrisposto alcun compenso.

I compensi saranno liquidati in unica soluzione una volta che l’ISTAT avrà versato le relative somme al Comune di Somma Lombardo e validato i dati trasmessi, nei limiti di quanto verrà effettivamente corrisposto. Le prestazioni del rilevatore sono coperte da un’assicurazione stipulata dall’ISTAT contro gli infortuni connessi all’espletamento delle operazioni di censimento, dai quali possa derivare morte o invalidità permanente. I costi di trasporto sono a carico del rilevatore e non sono previsti ulteriori rimborsi. La mancata esecuzione dell’incarico non dà diritto ad alcun compenso come pure l’interruzione dello stesso, nel qual caso saranno remunerate solo le attività correttamente poste in essere. Il conferimento dell’incarico è strettamente subordinato alla partecipazione alla precitata attività di formazione on line e la mancata partecipazione sarà considerata quale espressa rinuncia all’assunzione di incarico.

REQUISITI PER L’AMMISSIONE
Per la partecipazione alla selezione finalizzata all’individuazione dei rilevatori, sono richiesti i seguenti requisiti minimi:

  • età non inferiore ad anni 18;
  • possesso della cittadinanza italiana o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea o cittadino extracomunitario regolarmente soggiornante e residente in Italia con buona conoscenza della lingua italiana parlata e scritta;
  • godimento dei diritti civili e politici (anche negli Stati di appartenenza o di provenienza);
  • adeguata conoscenza della lingua italiana scritta e parlata;
  • possesso del diploma di scuola media superiore. In caso di titolo di studio equiparato ai sensi di legge, sarà onere del candidato a pena di esclusione indicare con precisione gli estremi del provvedimento di riconoscimento dell’equipollenza;
  • autonomia e disponibilità agli spostamenti per raggiungere i domicili delle famiglie da intervistare con la consapevolezza che le spese correlate sono a proprio esclusivo e diretto carico;
  • assenza di condanne penali, anche non definitive, e procedimenti penali in corso;
  • non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, non essere stato licenziato per giusta causa o per giustificato motivo oggettivo e di non essere stato dichiarato decaduto da un impiego pubblico;
  • conoscenza degli strumenti informatici di base.

REQUISITI PREFERENZIALI

  • precedenti esperienze lavorative nell’effettuazione di interviste realizzate faccia a faccia;
  • precedenti esperienze lavorative che evidenzino competenze relazionali, di assistenza e di servizio;
  • precedenti esperienze di lavoro o formative inerenti indagine statistiche;
  • capacità comunicative;
  • assunzione e mantenimento dell’impegno;
  • disponibilità alla collaborazione.

A parità di punteggio verrà data priorità nell’ordine, al più giovane di età.

DETERMINAZIONE PUNTEGGI PER LA FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA
La graduatoria sarà formata con i seguenti criteri:

Titoli di studio (massimo 8 PUNTI)

Su base 60Su base 100Punti
Da 36 a 46Da 56 a 661
Da 47 a 52Da 67 a 772
Da 53 a 60Da 78 a 1005
Laurea specialistica magistrale o laurea vecchio ordinamento precedente DM 509/994
Laurea triennale o diploma universitario3

B. Esperienza lavorativa relativa a precedenti indagine eseguite per conto Istat (max 9 punti):
Rilevatore o coordinatore XV censimento popolazione: punti 5
Rilevatore o coordinatore X Censimento Agricoltura: punti 2
Rilevatore altre indagini Istat ultimi 10 anni: punti 0,5 per ciascuna indagine sino a massimo 2 punti;

C. Esperienze lavorative che evidenzino competenze relazionali, di assistenza e di servizio (max 3 punti). Verrà attribuito un punteggio fino ad un massimo di 3 punti ai seguenti elementi rilevabili da quanto dichiarato dal candidato nella domanda:

  • esperienze lavorative come intervistatore (con tecnica faccia a faccia) per indagini statistiche diverse da quelle previste dal sistema statistico nazionale, effettuate negli ultimi 3 anni;
  • esperienze lavorative, formative o personali che evidenzino competenze relazionali, di assistenza e di servizio;
  • conoscenze informatiche.

Verranno valutati i titoli dichiarati e verrà stilata la graduatoria finale. Sulla base della graduatoria dei candidati il Comune provvederà al conferimento dell’incarico di rilevatore al primo ed eventualmente anche al secondo dei primi due candidati utilmente classificati, fatta salva la possibilità per l’Ente di procedere al conferimento di ulteriori incarichi, in relazione alle proprie necessità, mediante scorrimento della graduatoria.

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
La domanda di ammissione deve essere sottoscritta dall’interessato, pena l’esclusione dalla selezione e deve essere accompagnata dalla copia fotostatica completa non autenticata di un documento di riconoscimento in corso di validità del candidato (fotocopia dell’interno e dell’esterno del documento). Le domande di ammissione sono redatte in carta semplice esclusivamente su apposito modulo predisposto per la domanda allegato al presente Avviso. La domanda dovrà pervenire, pena l’esclusione, al Comune di Somma Lombardo entro e non oltre le ore 12.00 del 04.06.2020, attraverso una delle seguenti modalità:

  • via Posta Elettronica Certificata al seguente indirizzo: comunedisommalombardo@legalmail.it;
  • via posta elettronica al seguente indirizzo: protocollo@comune.sommalombardo.va.it;
  • a mano presso l’Ufficio Protocollo dell’Ente, previo appuntamento da richiedere telefonando allo 0331/989094;
  • a mezzo raccomandata A/R indirizzata a Comune di Somma Lombardo, Piazza Vittorio Veneto n. 2.

E’ escluso ogni altro mezzo o modalità di consegna o trasmissione. Nel caso di presentazione della domanda a mezzo raccomandata A/R la medesima dovrà pervenire entro il termine sopraindicato. Stante le ristrettezze dei termini anche le domande spedite a mezzo raccomandata A.R. devono, comunque, pervenire entro e non oltre tale data. Il termine è perentorio e non sono ammesse eccezioni. Non farà fede il timbro dell’ufficio postale accettante nel caso di spedizione tramite servizio postale. Le domande pervenute oltre a tale termine non saranno prese in considerazione.

Questo Ente si riserva la facoltà di procedere a idonei controlli, anche a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni rese. Qualora dal controllo emerga la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni rese, il candidato, oltre a rispondere ai sensi dell’art. 76 del D.P.R. 445/2000, e successive modifiche ed integrazioni, decadrà dagli eventuali benefici conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera. Nella domanda dovrà altresì essere indicato l’esatto recapito al quale il candidato desidera che siano effettuate le comunicazioni relative alla selezione, oltre ad un indirizzo di posta elettronica. Il Comune non assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici, o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

La domanda dovrà inoltre contenere il consenso al trattamento dei dati personali. Ai sensi del D.P.R. 28.12.2000, n. 445, le dichiarazioni rese e sottoscritte hanno valore di autocertificazione.

Alla domanda di partecipazione dovranno essere obbligatoriamente allegati, a pena di esclusione, i seguenti documenti: fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità.

La domanda sottoscritta dal candidato non necessita di autenticazione, in quanto autocertificata dalla fotocopia del documento di identità allegata.

Non si terrà conto delle domande che non contengano tutte le dichiarazioni richieste circa il possesso dei requisiti per l’ammissione alla selezione, così come riportate nel fac-simile allegato al presente avviso, né delle domande non firmate dai candidati.

CONFERIMENTO INCARICO
I candidati selezionati saranno ammessi ad apposita riunione di istruzione con frequenza obbligatoria che verterà sulle modalità tecniche della rilevazione censuaria e sui compiti assegnati ai rilevatori. Le date di tali riunioni saranno comunicate preventivamente.

Il Comune utilizzerà la graduatoria per conferire l’incarico di rilevatore sulla base dell’ordine di graduatoria e della specifica disponibilità ed effettivo possesso dei requisiti dichiarati, con chiamata nominativa ad assumere l’incarico nei tempi e modi stabiliti con Circolare Istat.

In caso di rifiuto, irreperibilità o mancata risposta, il rilevatore sarà cancellato dalla graduatoria.

L’incarico si configurerà come rapporto di collaborazione autonoma di tipo occasionale ai sensi degli artt. 2222 e ss. del codice civile, non determinando instaurazione di rapporto di lavoro dipendente con l’Ente conferente. Nel caso in cui dovessero insorgere nel corso della fase censuaria situazioni che denotino che il rilevatore non svolge correttamente il proprio lavoro e/o adotta comportamenti in grado di arrecare pregiudizio al buon andamento dell’indagine o all’Ente, lo stesso sarà prontamente sollevato dall’incarico a insindacabile giudizio del Comune.

TUTELA DELLA RISERVATEZZA E SEGRETO STATISTICO
Il rilevatore, nell’espletamento dell’incarico, è soggetto alla normativa in materia di protezione dei dati personali secondo quanto disposto dal D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 19, dal D.Lgs.n. 101/2018, dal Regolamento UE n. 2016/679 e dal codice di deontologia e di buona condotta per il trattamento dei dati personali a scopi statistici e di ricerca scientifica effettuati nell’ambito del Sistema Statistico Nazionale (Sistan). Il rilevatore è vincolato al segreto d’ufficio e al segreto statistico ex art. 8 del Decreto Legislativo n. 322/1989 ed è soggetto al divieto di cui all’art. 326 del codice penale in quanto incaricato di pubblico servizio.

TRATTAMENTO DATI PERSONALI – INFORMATIVA
Ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003, del D.Lgs.n. 101/2018 e del Regolamento UE n. 2016/679 i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso questo Ente per le finalità di formazione e
gestione della graduatoria e saranno trattati, anche successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di prestazione occasionale di lavoro, in relazione alle esigenze afferenti alla gestione del rapporto medesimo.

INFORMAZIONI FINALI
Il presente avviso costituisce lex specialis, pertanto, la presentazione dell’istanza di partecipazione alla selezione comporta l’accettazione implicita senza riserva alcuna delle relative disposizioni. Il Comune di Somma Lombardo garantisce parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso e trattamento sui luoghi di lavoro e si riserva la facoltà, per legittimi motivi e con provvedimento motivato di prorogare, sospendere, modificare o revocare in tutto o in parte il presente avviso a proprio insindacabile giudizio senza che i candidati possano vantare o rivendicare diritti di sorta. Per quanto non previsto dall’Avviso si richiamano le disposizioni legislative, regolamentari e contrattuali in materia.

Ufficio presso il quale è possibile richiedere informazioni in ordine al presente avviso: Ufficio Servizi Demografici presso il Comune di Somma Lombardo Tel. 0331/989092 e-mail: demografici@comune.sommalombardo.va.it.

Somma Lombardo, 26/05/2020

IL RESPONSABILE DEL SETTORE
SERVIZI GENERALI
(Mercandelli dr.ssa Lorena)

Allegati