IV Novembre 2020 – Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate

“Quest’anno le Festività Civili, i momenti cioè in cui tutti noi al di là delle differenze di credo, di provenienza, di pensiero, ci sentiamo parte di un’unica comunità, assumono un significato particolarmente vero.

Le limitazioni che non consentono la partecipazione dei cittadini ci fanno comprendere concretamente cosa significa rinunciare, anche solo in parte, alla propria libertà.

Oggi celebriamo le nostre Forze Armate, impegnate in missioni di Pace in tutto il mondo e nel prezioso supporto al personale sanitario e alle istituzioni nella battaglia a questo maledetto virus.

Oggi celebriamo la Libertà e l’Unità della Nazione, auspici e sentimenti che hanno spinto, cento anni orsono, centinaia di migliaia di giovani di tutto il mondo fino all’estremo sacrificio di sé.

Oggi stiamo combattendo una guerra differente, contro un nemico subdolo ed invisibile, che minaccia la nostra salute, la nostra economia, la nostra idea di socialità.

E dobbiamo farlo con lo stesso spirito che ha guidato i nostri Fanti, i nostri Alpini, i nostri Bersaglieri, uno spirito di Unità, appunto.

Questo è infatti il momento in cui fare squadra.

Questo è il momento in cui, Governo, Regioni, Province, Comuni, Enti, Forze Armate e Forze dell’Ordine, Cittadini tutti, devono muoversi, convintamente, nella stessa direzione.

Verrà il momento in cui analizzare cosa non ha funzionato e cosa si può e si deve migliorare, verrà il momento in cui condividere le responsabilità, ma quel momento non è adesso.

Ce lo chiedono quei giovani soldati che anche a Somma, in nome dell’Unità della Nazione, non han fatto più ritorno a casa, ce lo chiede chi ha perso un proprio caro a causa di questo maledetto virus, ce lo chiede chi, quotidianamente lo combatte nelle corsie di un ospedale, in un ambulatorio, su un’ambulanza, ce lo chiede chi sta facendo enormi sacrifici per tenere aperta un’attività o per “arrivare a fine mese”.

Se, come cento anni fa, ciascuno di noi farà attivamente la propria parte, allora la Festa delle Forze Armate e dell’unità Nazionale avrà assunto il suo vero significato perché, come ci ha ricorda il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: “Insieme supereremo questi giorni difficili così come insieme abbiamo costruito la Repubblica, libera e prospera”.

W L’Unità Nazionale
W Le Nostre Forze Armate
#InsiemeCeLaFaremo