Inventario degli atti dell’Archivio storico del Comune di Somma Lombardo (1640-1897)

È stato digitalizzato, in modo che sia più facilmente ricercabile e fruibile, l’inventario dell’Archivio storico del Comune di Somma Lombardo, dal 1640 al 1897, già oggetto di riordino e riorganizzazione da parte degli archivisti di CAeB (Cooperativa Archivistica e Bibliotecaria) di Milano. L’intervento ha riguardato gli atti più antichi conservati nel piano interrato di Palazzo Viani Visconti, 23 faldoni in tutto per tre metri lineari.

Fino a oggi l’archivio storico del Comune di Somma Lombardo era privo di strumenti di corredo informatizzati per gli anni dalle origini al 1969; inoltre gli atti relativi alle prime tre sezioni (1640 – 1952) erano in precarie condizioni conservative a causa dell’utilizzo di materiali non idonei all’archiviazione a lungo termine delle carte e dell’usura causata dal tempo e dall’utilizzo.

Durante i lavori di revisione delle descrizioni archivistiche i fascicoli sono stati ricondizionati con carta non acida idonea alla conservazione previa eliminazione dei materiali dannosi (graffette arrugginite, elastici, plastiche) e tutti i faldoni usurati sono stati sostituiti con contenitori nuovi. I 23 faldoni si sono rivelati spesso semi vuoti e quindi si è provveduto al compattamento dei fascicoli che ha portato alla realizzazione finale di 14 faldoni con un recupero di spazio di 1,35 metri lineari.

Alla fine dei lavori è emerso che dal Carteggio mancano fisicamente 16 fascicoli.