TASI

Dal 1 gennaio 2014, con la legge di stabilità 2014 (legge 147/2013) entra in vigore la TASI (Tassa sui servizi indivisibili).

La TASI è destinata a finanziare i costi per l’erogazione dei servizi indivisibili quali manutenzione strade, illuminazione pubblica, manutenzione verde e parchi, manutenzione immobili comunali.

Il presupposto impositivo della TASI è il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di fabbricati, ivi compresa l’abitazione principale, e di aree edificabili, come definiti ai fini dell’IMU, ad eccezione in ogni caso dei terreni agricoli.

Con delibera di Consiglio Comunale n.6 del 22.01.2019 sono state approvate le Aliquote TASI per l’anno 2019.

PER L’ANNO 2019 LA TASI E’ DOVUTA SOLO PER LE ABITAZIONI PRINCIPALI DI LUSSO CLASSATE IN A/1, A/8 E A/9

ALIQUOTE ANNO 2019

Abitazione principale (A/1, A/8 e A/9) e relative pertinenze

Per pertinenze si intendono esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, nella misura massima di un’unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate.

2,5 per mille
Detrazione
Rapportata al numero dei proprietari occupanti
€ 160,00
Altri tipi di immobili e aree edificabiliAzzerata

SCADENZE

Acconto 17.06.2019 (50% dell’imposta dovuta per l’anno 2018)
Saldo 16.12.2019 a conguaglio

PAGAMENTO TRAMITE F24


CODICE ENTE COMUNE  I819
CODICE TRIBUTO  3958 “Tasi su abitazione principale e relative pertinenze”

La base imponibile sui cui calcolare l’imposta è la stessa dell’IMU.

DELIBERA TASI 2019

INFORMATIVA TASI 2019

SERVIZIO TELEMATICO LINKMATE “LA TUA IUC DA CASA”

 E’ possibile collegarsi alla banca dati IMU E TASI in possesso del Comune.
Collegandosi al link sotto indicato, una volta verificato che i dati in essere corrispondono alle vostre proprietà, potete stampare direttamente da casa il modello F24 per il pagamento della IUC 2019 (comprendente IMU E TASI)

Qualora la banca dati in possesso dell’Ufficio Tributi non corrisponda a quella reale potete utilizzare la BACHECA MESSAGGI per comunicare le eventuali variazioni da apportare.

L’utente può anche collegarsi alla banca dati catastale e verificare la situazione familiare anagrafica (aggiornamento semestrale).

L’accesso al servizio può avvenire con le credenziali già in possesso, o tramite i versamenti Imu. In quest’ultimo caso basta inserire il codice fiscale, la data di pagamento (in acconto, saldo anni 2012/2018), importo pagato (importo totale pagato con codice comune I819 per tutti i codici tributo  da 3912 a 3930 in acconto o a saldo), e-mail (obbligatoria e necessaria per inviare/ricevere messaggi sia da parte degli utenti che da parte del Comune)

Clicca qui per accedere

CALCOLO IMU/TASI  ONLINE

Il servizio è utilizzabile anche per effettuare il conteggio per immobili posseduti in altri Comuni.

Clicca qui per accedere